Prestazioni offerte dalle Cliniche dentali di Albania Dent

fix

Devitalizzazione dente

Chirurgia orale

Protesi dentale 

Terapia conservativa

Info.dati personali

Dentisti Albania - Turismo dentale in Albania

Ortodonzia

Endodonzia

Odontoiatria estetica​​

Chirurgia maxillo-facciale

Parodontologia

Implantologia

Sbiancamento dentale

Impianti dentali

​Igiene dentale

Chiamaci su WhatsApp

info@albaniadent.com

© 2016 By Albania Dent ​- Dentisti Albania - Turismo Dentale in Albania - Rruga Pavarsia, 2008 Durrës (vedi nella mappa) Tel: +39 3314041848

 Apicectomia

Cos'è l'apicectomia?

L’apicectomia è un intervento dentistico di chirurgia orale che prevede la rimozione dell'apice infetto di una radice dentale. Le cause più frequenti sono le infiammazioni croniche o le fratture nella zona di apice della radice dentaria granuloma o cista.

L’intervento di apicectomia è invasivo e viene effettuato in anestesia locale, il che significa che l’intervento è indolore. L’apicectomia è un metodo molto efficace ma poiché si tratta di un intervento chirurgico relativamente semplice, un intervento di apicectomia richiede comunque la qualifica dell'operatore e la collaborazione da parte del paziente

{

Cos'è l'apicectomia e come si cura?

{

Intervento chirurgico Apicectomia

L'apicectomia è una pratica chirurgica piuttosto semplice, l’intervento inizia dopo aver anestetizzato il dente malato il medico pratica un'incisione direttamente nella gengiva , che poi si solleva per raggiungere la radice dentaria. L’apice della radice viene asportato insieme all’area affetta dall’infiammazione mediante appositi strumenti chirurgici, dopodiché il canale radicolare viene riempito da varie miscele e materiali previsti per tale scopo.

Gli ultimi millimetri della radice vengono rimossi (la radice è lasciata "scoperta"). L'apicectomia procede con la meticolosa disinfezione della zona trattata per ridurre la carica batterica: così facendo, è possibile prevenire ulteriori, possibili, infezioni

Lo step successivo è l'otturazione dell'apice radicale: l'estremità della radice - la cui punta è stata rimossa - va sigillata con un materiale biocompatile per negarne l'accesso ai batteri. Quest'operazione viene chiamata sigillazione od otturazione retrograda

{
{

L'apicectomia termina con il perfetto riposizionamento dei lembi gengivali: la gengiva va ricucita con appositi punti di sutura

I punti di sutura che non si sciolgono dovranno essere rimossi dal medico dopo 2-7 giorni dall'intervento.

La durata dell'intervento varia, generalmente, da un minimo di mezz'ora ad un massimo di 90 minuti, in base al dente da trattare, alla gravità della lesione ed alla complessità della struttura radicale del dente.​

Dentisti Albania - Apicectomia – Dopo l'intervento

L'apicectomia può creare fastidio o dolore dopo l'intervento;

Dolore e gonfiore (più accentuati il giorno successivo all'apicectomia)

Intorpidimento della gengiva nella semi arcata dentale in cui è stata eseguita l'operazione

Difficoltà masticatorie

Sanguinamento gengivale

Sensibilità dentale

Il successo dell'intervento nel lungo termine è dato essenzialmente dalla capacità dello specialista di sigillare perfettamente l'apice della radice, in modo da garantire una certa protezione da eventuali, possibili, attacchi batterici.

Da qui si comprende come sia importante affidarsi a medici esperti ed altamente qualificati.

Ad ogni modo, un'apicectomia perfettamente eseguita è, in genere, una soluzione permanente.

Consigli e raccomandazioni postoperatorio

  • Dopo l’intervento chirurgico si consiglia di applicare impacchi freddi sulla zona interessata per diminuire gonfiore
  • In caso di dolore assumere analgesici in base alle raccomandazioni dell’odontoiatra
  • Assumere antibiotici per accorciare il processo di recupero postoperatorio, seguire le indicazioni dettate dal medico. L'antibiotico può essere assunto esclusivamente previa prescrizione medica.
  • Dopo 7 giorni si tolgono i punti e in questo periodo è necessaria una massima igiene orale e lo spazzolamento attorno alla ferita con i movimenti delicati per rimuovere i depositi
  • Sciacquare delicatamente la bocca con colluttori disinfettanti (es. clorexidina 0,2%) solo 12-24 ore dopo l'apicectomia, con tè alla salvia, acqua salata o antisettico. Continuare gli sciacqui per almeno due settimane successive all'intervento
  • Nel caso di comparsa di sangue dai punti di sutura si può applicare una bustina di tè umida (si raccomanda il tè nero)
  • Si raccomanda di assumere i cibi liquidi e di evitare le bevande, una dieta morbida, costituita da alimenti soffici come purè, zuppe tiepide, minestre tiepide, frullati, carne macinata, omogeneizzati, budini, polpette, pesce bollito ecc.
  • Non spazzolare energicamente la gengiva sottoposta all'intervento per evitare di lesionare la zona ancora dolente e gonfia. Preferire uno spazzolino a setole morbide; sconsigliato, invece, l'utilizzo dell'idropulsore.
  • Si raccomanda di astenersi dal fumo immediatamente dopo l’intervento

Dopo 6 mesi/un anno dall'apicectomia, il paziente dovrebbe sottoporsi ad un controllo radiografico per verificare la buona riuscita dell'operazione dentale nel lungo termine. Se anche dopo un anno dall'intervento le condizioni del dente che ha subìto l'apicectomia sono ottimali dal punto di vista conservativo, le probabilità che il granuloma possa recidivare sono estremamente scarse. Più in generale, un'apicectomia perfettamente riuscita garantisce una straordinaria e permanente copertura dalle infezioni apicali in generale.

 

 

Web agency - Creazione siti web Catania